Login

Marco Mirante

Bio

“La fotografia non è altro che un disegno dell'istante colto dall'anima dell'obiettivo, la macchina fotografica altro non è che un mezzo con cui tracciare l'immortalità di un'istante”
Questo sembrano comunicarci gli scatti di Marco Mirante, artista eclettico che ha fatto del suo destino e di quel pizzico di follia ed anticonformismo - tipici dell'”Uomo Creativo” - la sua arte.
Il percorso creativo di Mirante ha inizio intorno alla prima metà degli anni '70, Marco tenta un approccio autodidattico con la matita e subito comprende che l'unica matita adatta a esprimere il suo impeto creativo è la macchina fotografica.
I flash si accendono per lui nel momento in cui un parrucchiere di via Margutta resta folgorato dalla sua opera fotografica e gli richiede un servizio; sarà proprio questa amicizia ad iniziare Mirante al perfezionarsi della sua arte attraverso lo studio e la ricercatezza tecnica.
Il parrucchiere presenta il giovane Marco al notissimo fotografo Claudio Abate, il maestro - accattivato dalla buona volontà e dal lavoro del ragazzo - lo accetta con la qualifica di assistente presso il suo studio.
Nello studio fotografico di Abate, Mirante si trova a lavorare gomito a gomito con un eclettico quanto schivo fotografo ghanese che ammira per bravura e creatività e riesce a convincerlo ad insegnargli segreti e nuove tecniche della fotografia.
Durante la permanenza presso lo studio del maestro Abate, Marco collabora al montaggio d'un book fotografico dedicato all'inaugurazione dell'aeroporto di Tripoli, il book stampato a tiratura limitata in circa un centinaio di copie è distribuito alle massime autorità locali ed internazionali invitate all'evento.
Mirante lavora con passione raggiungendo, in breve tempo, ottimi risultati ed il maestro Abate decide di indirizzarlo presso lo studio della fotografa Elisabetta Catalano, amica di Federico Fellini e frequentatrice degli ambienti della “Dolce Vita” romana.
Deciso ad ampliare le proprie conoscenze tecniche ed umane Marco si reca a Milano dove - grazie alle proprie capacità - riesce a farsi notare ed inizia a lavorare nei campi della moda, della musica e della pubblicità collaborando con personaggi noti e non.
Altra sua passione è la musica, ed anche in questo settore, attingendo alla sua inesauribile passione unita ad una grande forza di volontà, Marco si cimenta come autodidatta componendo testi e sonorità originali ispirati alle sue esperienze personali ed alle tematiche sociali del momento.
La sua carriera fotografica subisce una pausa, forzata, di circa venti anni; ma la passione per la fotografia rimasta sempre accesa nel suo animo lo ha ricondotto, da breve tempo, al suo antico amore.
L'approccio con il computer appassiona Mirante alla computer-grafica, da lui eseguita attraverso la manipolazione digitale dei suoi scatti.
Le foto di Marco Mirante non sono un semplice “fermo immagine” del momento;l'intera opera di Mirante è mossa dalla sua curiosità emotiva nei confronti del soggetto “raccolto/accolto” dall'obbiettivo, curiosità che si fonde ad una ricerca di trasmigrazione dell'immediatezza del reale sul piano di un'originale - e quasi visionaria - rilettura del soggetto. Attraverso un uso quasi surreale della luce, materia pura e per se stessa creativa e potente che ha la capacità di velare o svelare l'anima di ciò che è immortalato, gli scatti di Marco divengono non un semplice e meccanico “appuntare la realtà all'obiettivo” attraverso il mezzo fotografico, ma risultano all'occhio dello spettatore come un intenso lavoro di cesello dell'anima dei soggetti – umani, animali e naturali – eseguito attraverso l'occhio dell'obbiettivo fotografico; una ricerca costante del sé, presente in ogni forma di vita, che genera un'opera intensa e mai pesante, vibrante e sempre attuale in cui l'immagine finale può essere definita come lo sguardo dell'anima di Marco.

(Recensione della poetessa Spigolo De Spigolis)

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
Claudio Bandini - 05/07/2013 - 12:31:04
Grazie mille Marco!!!!!
Utente disattivato - 05/06/2013 - 12:06:15
Grazie Marco :)
(@EQWork)5242b3c93edb3546195cda41(EQWork)
Francesco Saverino - 27/05/2013 - 18:27:08
Grazie per tutte le preferenze , buona serata!
Francesco Saverino - 27/05/2013 - 18:20:44
(@EQWork)5242b2ed3edb35461942f0cb(EQWork)
grazie amico mio !!!!!!!!
Tutti i commenti (1014)
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved