Login

Giuseppe Tattarletti

Artista - iscritto il 31 mar 2008

Luogo: VIA MONTE GRAPPA, 68 - CERNOBBIO - IT

Email - giuseppe.tattarletti@gmail.com

Bio

Nato a Como nel 1966. Diplomato al Liceo Artistico G. Terragni di Como nel 1984 e laureato nel 1996 in Composizione Architettonica al Politecnico di Milano. Nel 1988 e 1989 è stato allievo di disegno alla Fondazione Ratti di Como. Ha lavorato come architetto presso lo studio Mantero, ha poi collaborato con varie aziende nella progettazione di stampi per modellismo. Nel 2008, abbandona la professione di disegnatore industriale per dedicarsi interamente a scultura (modellato in creta e formatura in vari materiali) e pittura (olio su tela). Espone dal 1988 con opere di matrice esistenzialista per poi cambiare, nel tempo, verso una produzione d'impegno sociale, trattando le tematiche "scomode" della guerra, della segregazione e della libertà.

__________________

Giuseppe Tattarletti was born in 1966. He received his degree from Liceo Artistico G. Terragni in Como in 1984 and his bachelor's degree in 1996 from Politicenico of Milan, where he studied Architectural Composition. In 1988 and 1989 he had been a design student in the Fondazione Ratti in Como. He worked as an architect in Mantero's studio, then he collaborated with various companies in the design of moulds for model building. In 2008 he left the profession of industrial designer to devote himself completely to sculpture (clay artifacts and modeling in various materials) and painting (oil on canvas). He exhibited his masterpieces from 1988, first with works with existentialist matrix and then with productions with social subjects usually considered “thorny”, such as war, segregation and freedom.
__________________

L'identità stretta nella sua individualità più intima, aperta al mondo e a sé attraverso i tagli dello sguardo, definita nei confronti dell'alterità da linee muscolari e ossee. La materia e la forma certa, substrato all'inafferrabile quid. Idea. Spirito, anima, pensiero sfuggente. L'uomo, nelle quattro dimensioni, sia spaziali che temporali, possiede una quinta-essenza specifica, aliena in quanto diversa, o è destinato a sfumare la sua esistenza nella materia stessa? In una rinnovata tradizione scettica, dove la domanda resta fulcro e culla di contenuti, i dubbi volutamente non assolti da Giuseppe Tattarletti sono naturale riverbero d'arte e proposta affascinante. Anche scomoda.
Volti di letterati, da Nietzsche a Henry Miller, già consegnati alla storia, eternati da parole immortali e oggi tributati e incorniciati in espressioni per se stesse dubitative. La sfinge ghiacciata incontrata dal Gordon Pym di Poe, nel suo bianco profondo ed esistenziale: colore mortale o vita rinnovata? Annega nel totalitarismo, emblema della democrazia sconfitta dal regime, dove il singolo si scioglie in un indistinto nulla, il volto di Winston Smith, omaggio al 1984 di Orwell: condanna spietata o, finalmente, invocata libertà?
Questioni e problemi lastricano la strada della ricerca, nel solco delle cover letterarie proposte da Tattarletti, sino alla sostanziale apertura, profonda e densa, nelle opere personali e comprensive, multiple di proposte. «Il problema del sé» è un'indicazione a voler guardare oltre le apparenze, a scoprire con la meraviglia il modo in cui ricavare dall'idea alchemiche sostanze. O, semplicemente, ma per nulla semplice, a interrogarsi.

Christian Galimberti


Esposizioni dal 2005

2005
DELL’ESSERE E DEL NULLA – Como, Arte Contemporanea e Dintorni (personale)
FRAMMENTI DELL’ALTRA PARTE DEL CORPO – Como, Studio ESP (collettiva)

2006
WAR – Como, Arte Contemporanea e Dintorni (personale)
PULPITO DELLE PASSIONI TRISTI - Como, Studio ESP (personale)
IL PENULTIMO GRADINO – Arenano (GE), Biblioteca Civica G. Mazzini (personale)
OBSESSION…O – Como, DSM (collettiva)

2007
UN MONDO AL CONTRARIO – Como, Arte Contemporanea e Dintorni (personale)
LINGUAGGI CONTEMPORANEI – Cesano Maderno, Ziqqurat Expò (collettiva)
EROS – Menaggio, D’Art Visual Gallery (collettiva)
VISIONI DELL’ANIMA – Menaggio, D’Art Visual Gallery (collettiva)
LA LUCE - Cavallasca, Villa Imbonati (collettiva)

2008
REVOLVER – Como, Centro Diurno DSM (collettiva)
ES – Venezia, Spazioeventi Mondadori (collettiva)
ES – Lavarone (TN), Palazzo Municipale (collettiva)
PASSI E VISIONI – Cernobbio (CO), Centro Civico di Rovenna (personale)
INTORNO AL TAVOLO – Gallarate (VA), Studio d'Arte Art-It (collettiva)

2009
LA CITTA’ - ARCHITETTURE E STATI D’ANIMO - Cavallasca, Villa Imbonati (collettiva)
HUMAN RIGHTS – Palazzo Reale di Belvedere – Caserta (collettiva)
REALE AD OCCHI APERTI E CHIUSI - Centro Civico di Rovenna (doppia personale con Venturini)
FREEDOM – AGAINST THE WALL – Milano, Spazio Symposium XXI (collettiva)

2010
PREMIO ARTE X 2010 – Fucecchio (FI), (collettiva)
LE DUE FACCE DELLA STESSA MONETA – Studio 44 – Como (personale)
MAGIE DELLA GRAFICA – M.A.S. Milano (collettiva)

2012
SACRED – Menaggio, D’Art Visual Gallery (collettiva)
IDEA E FORMA - Cavallasca, Villa Imbonati - (personale)

2013
WOMAN – Menaggio, D’Art Visual Gallery (collettiva)
SERIAL – Menaggio, D’Art Visual Gallery (collettiva)
 


commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
Antonio Cariola - 23/11/2013 - 17:22:56
bravo
Luca Piccini - 26/07/2013 - 09:32:50
(@EQWork)5242b2ff3edb35461943b89a(EQWork)

Thanxxxxxxxxx Giuseppe!
Paolo Facchinetti - 07/07/2013 - 19:12:54
Grazie Giuseppe
(@EQWork)5242b2ec3edb35461942eca0(EQWork)
Francesco Falcolini - 13/06/2013 - 21:34:31
ciao gius
(@EQWork)5242b2e03edb354619423559(EQWork)
Tutti i commenti (353)
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved