Login
Pubblicato da
Luca Mesini
il 24 febbraio 2016

Petaloso: questione di fiori

Recentemente un bambino della terza elementare, rispondendo a un quesito, ha inventato una parola nuova: “Pataloso” :) – Non per nulla la cosa ha destato un certo scalpore, dal momento in cui, sto sentendo proprio adesso (a distanza) il TG1 che gli ha appena dedicato un servizio :) In verità, l'antefatto ci permette così di scoprire come nascono parole nuove visto il nobilissimo, simpatico, arguto, competente e soprattutto amichevole e finalizzato intervento dell'Accademia della Crusca... “e che Dio salvi Matteo dall'interese dei media” visto che quest'attenzione lo ha messo in soggezione :)

Siamo anche felici di avere aperto, anni fa, uno spazio dedicato alla scrittura creativa – anche se sempre utilizzato per esorcizzare le nostre derive esistenziali :)

Dal momento in cui l'Accademia della Crusca – intervenuta dopo che la Maestra ha consigliato, ivi, di scriverLe per sapere cosa ne pensava, vista che la comparsa, durante un compito in classe, della parola “petaloso”, una certa simpatia l'ispirava (certo molto più che, piuttosto, giammai, invece, dimenticarla come se fosse stato un semplice errore)... ecco che l'Accademia ha risposto, ridisegnando – nel nostro Paese – un piccolo ma grande gesto di umanità, intelligenza e cultura senza false disattese.

Da più fonti infatti ormai nel decalogo delle “news” più appetibili, ecco un link che si svela l'arcano.

Da qui si trae l'inciso ben descritto dai giornalisti: «La risposta della Crusca - "La parola che hai inventato - si legge nella lettera dell'Accademia della Crusca - è una parola ben formata e potrebbe essere usata in italiano così come sono usate parole formate nello stesso modo: tu hai messo insieme petalo + oso, petaloso, pieno di petali , con tanti petali. Allo stesso modo in italiano ci sono pelo+oso, peloso, pieno di peli, con tanti peli e ancora coraggio+oso, coraggioso, pieno di coraggio".E ancora: "Se riuscirai a diffondere la tua parola tra tante persone e tante persone in Italia cominceranno a dire 'Come è petaloso questo fiore', ecco allora petaloso sarà diventata una parola dell'italiano"».

Cercando “pataloso”, oggi su internet le voci si moltiplicano, la voce si diffonde... facile edurre e immaginare che si diffonderà quindi anche la parola :)

FONTI

Il post condiviso su facebook dalla maestra.

Non vorremo amplificare con un “danno” questa bella iniziativa (inserendo i nostri disegni), ma il gesto ci pare quantomeno spontaneo e con piacere, a Matteo, dedichiamo i nostri disegni della gioia che in quanto a petali... non scherzano :) – e per la prima volta potremo così coniarli dicendo che sono anche disegni petalosi :D Bravo Matteo! – li dedichiamo, anzi e come sempre, a tutte le aule e le scuole di tutto il pianeta (qui nelle nostre museali e sempre perfettibili edizioni in Italiano di raccolte e manuali creati ad hoc in quanto già fu il destino, ci toccò far del disegno nostra la virtude).

Un approfondimento: speriamo, ora, che tutto ritorni nella norma, non ci ha fatto piacere, infatti, scoprire il disagio di Matteo sotto ai riflettori dei media nell'intervista del TG e non crediamo infatti che sia il caso di snaturare la cosa dal momento in cui, anzi, essa, dovrebbe essere giusto di stimolo visto che sappiamo, in un'aula scolastica – nascono sicuramente altre fantàsiche parole o intuiti che non sempre hanno un verso assoluto sul fronte della distrazione ma sovente su quello della curiosità e della “apprendibilità” delle cose (e su questo, abbiamo almeno due grandi educatori che hanno profuso, sul limo della creatività spontanea, a partire dal mondo bambino, molti contributi felici, fra cui Gianni Rodari e Bruno Munari). 

Qui si premia soprattutto il delicato intuito e buon genio – che vorremo sì essere sempre più naturale e normale e diffuso – di una Maestra che sa educare i suoi bambini :)

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
Utente disattivato - 10/05/2018 - 07:08:27
You should mainly superior together with well-performing material, which means that see it: ico cryptocurrency

Following

Followers


politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved