Login

Leonardo Amendola

Appassionato - iscritto il 26 set 2006

Luogo: www.leonardoamendola.it - IT

Email - leonardoamen@libero.it

Sito web - www.leonardoamendola.com

Bio

"Il viaggio intergalattico attraversa la luce nella notte assoluta della purezza energetica. Il nero divora tutti i colori, li assorbe,li contiene, ma l'arte, esperta di scienze tecnologiche, inventa attraverso fori e tagli addensati in una consistenza siglata d'opacità, eventi luminosi in variazioni cromatiche, in un divenire metamorfico che propone misteri visivi in suggestioni cinetico-luministiche. Leonardo Amendola Ci attrae con la meraviglia delle luci che colorano le sue opere e fanno pensare che i colori mutati fanno mutare il mondo. Luci d'arte si alternano, consentendo variate percezioni dello spazio in evoluzioni poetiche e suggestive."
Vanni Miele

.
.
.
…la lenta progressione dei colori sprigionati da questa figura magmatica (Krhosmos), immobile ed insieme volubile e potente. Come trovarsi di fronte all'esplosione originaria del Cosmo che si congela per concedersi alla vista dell'osservatore, eppure conservando e rivelando agli occhi l'enorme forza distruttiva di un'energia immane ed arcaica.
Jizaino
.
.
.
Mix di sperimentazioni e soluzioni, che dalla materia e dalla carica cromatica, deve rappresentare la forza della natura e dove l’istinto produce pulsioni emozionali di spinte primordiali così da smuovere gli animi, così come la natura smuove gli scenari terrestri. Amendola sfrutta la frammentazione come metafora di ricerca luministica, dove oltretutto sperimenta anche con opere luminose il rapporto tra i cosmi e le luminosità galattiche; le opere materiche, dove lo strato si alza per evidenziare i solchi dove la lava fluisce e si insinua per costruire nuova vita e allo stesso tempo offrire uno spettacolo unico di cotrapposizione tra luce e materia, l’artista esalta la dualità del rosso e del nero, quasi a sottolineare che non esiste una materia senz’anima.
Amendola gioca con le materie e la tecnologia, sperimenta soluzioni e compone opere sempre improntate alla ricerca, al gusto di un proprio sentimento che affiora come metafora magmatica.
Gianni Nappa
.
.
.
Il tempo. Il cosmo. L’uomo. La ricerca artistica di Leonardo Amendola ruota intorno a questi tre elementi intrecciati indissolubilmente. Corpi celesti, instabili, pulsanti, illuminati da una luce cangiante in continuo movimento. Le sue installazioni sono campi di forza in cui si aggregano e disgregano ammassi di polvere cosmica. È materia che brucia, esplode e poi di nuovo implode, collassando su se stessa con un suono sordo. È un battito cavernoso quello che cova dentro ogni opera di Amendola, quasi un dialogo ultrasonico tra l’uomo e gli infiniti mondi intorno a sé.
Sotto le crepe di una realtà sempre mutevole, si celano le verità ancestrali. Il precipitare nell’ignoto allora è solo un rito di passaggio. Dalle aggregazioni spurie di materia, dalle nebulose galattiche sono pronte a prendere forma piccole perle, embrioni di mondi nuovi. Lo scontro tra la solidità dei corpi e il fluttuare della luce dentro cui si dissolvono, conferisce alle opere di Amendola un respiro vitale. La sua ricerca, a un tempo estetica e tecnologica, mira all’approdo in territori tanto sconosciuti quanto agognati.
Enzo Langellotti
.
.
.
Opere che evocano il suono della fissione, l'attimo del Fiat in cui il nulla diviene Kosmos.
Il pulsare dei colori, l'espansione delle forme travolgono lo spazio e l'osservatore, in un ambiguo viaggio nel Mondo e nel proprio Io
Alessio Brugnoli
.
.
.
L’inesorabile condizione della natura umana, l’incessante fluire di un tempo indefinito, sono il motivo prevalente nella ricerca dell’artista. Lo spirito creativo nella sua essenza di arcaiche paure e fantasiose ambizioni si ribella alle artificiali costrizioni imposte dalla mondanità con una lotta la cui forza indefinita e oscillante frammenta ogni certezza di pensiero ordinario. Mente e non-mente si rapportano agli occhi di un mondo perplesso ritratto nella sua verità di torpori scossi da irruenti energie, origine di crepe inattese e di immagini infrante. La materia diventa depositaria del segreto profondo di questa ricerca, un segreto incontenibile e incombente, in armonia con l’ineluttabilità dell’esistenza.
Luigi Lucci
___________________________________
al momento mi dedico alla realizzazione di mosaici ceramici con una tecnica inedita con l'artista Margaret Ianuario, insieme formiamo il gruppo
(@EQUser)JANAME(EQUser)


-2013 sto sviluppando un progetto di arte cinetica

E X P O

2003
“ArteFiera” - Reggio Emilia
“week end dell'arte” - Studio De’ Bonis – Vomero – Napoli

2004
“week end dell'arte” - Studio De’ Bonis – Reggio Emilia

2005
“Contatti” collettiva - Sala Gemito - Napoli
“Premio Giovanni Olindo” – Asti
“18.24” - Jesolo (VE)
“Kontemporanea 2005” – Castello Carlo V - Lecce
“1000'art” collettiva - Via dei Mille – Napoli

2006
“Biennale d'arte internazionale” – Sale del Bramante – Roma
“Le parole per te” Castello Maschio Angioino - Napoli
“La magia del Tango” personale - Circolo Ufficiali, Piazza Plebiscito – Napoli
“39 frammenti” personale – Frattamaggiore - Napoli
“Contatti” collettiva - Villa Comunale – Napoli
"Liberarte" - Chiostro S. Maria La nova - Napoli
“In arte… Tango” – Castello Maschio Angioino – Napoli
"Musicaoltrelamusica" - Auditorium RAI - Napoli
“1000'art” collettiva - Via dei Mille – Napoli

Pubblicazione su periodico V.O.G.U.T. 5

2007
"SEIN" - Sant'Anastasia - Napoli
"ExpoArte" - Fiera del Levante - Bari
"Fuori Serie", Premio Emilio Buffardo - ExMa - Aversa (CE)
"Tutti Uguali e Diversi" - ExMa - Aversa (CE)
"E' vento d'arte" - Habiba - Pozzuoli (NA)
"1000'art" - Via dei Mille - Napoli
"Specchio non mente" - Domus Sessoriana - Roma
"Workin'P" - Aversa (CE)
"Whipart, Napoli crocevia di culture" - Lanificio 25 - Napoli
"VentiperVenti" - Linea D'Arte - Napoli
"Mocla Beach" personale - Tarquinia Lido (Roma)
"Percorsi in movimento" - campagna prevenzione dipendenze ASL NA4
"Angeli e Demoni" - Giu' Box Gallery - Napoli
"FantasticArT" - Festival internazionale del Fantastico - Napoli
"Mostra Permanente" - Metropolitan Gallery - Napoli
"1000'art" - Via dei Mille - Napoli

2008
"Azzurra" - Castel'dell'Ovo - Napoli
"MAUI" - Teano
"Progetto Santa Barbara" - Aversa
"Biennale delle Arti dell'Unità d'Italia" Complesso Monumentale Real Belvedere - San Leucio (CE)
“Elementi Vesuviani” – Terme di Stabia - Castellammare (NA)
"Divinazioni" - Castelli (TE)


2009
"I cortili dell'arte" - Villaricca
"Vesuvio Arte&Gusto" Ercolano
"Today Mater Lux" - Palazzo Carrizzo - Casoria (NA)
"Percorsi d'arte" - Villaricca (NA)
"Corpi Celesti" - PAN - Napoli
"Arte in Comune" - Giugliano (NA)

2012
"Casa d'aste Vincent" - Asta 41 lotto3



Biografia

Nato a Melito di Napoli nel 1972, Leonardo Amendola intraprende le prime sperimentazioni artistiche nei primi anni del 2000, mostrando da subito una spiccata attitudine per la ricerca. In particolare, il suo interesse si concentra nello studio della luce, della rifrazione e della materia, utilizzando soprattutto led luminosi, plexiglass e resine. A partire dal 2008, in sinergia con Margaret Ianuario (con la quale ha costituito il gruppo Janamè), Amendola ha iniziato le sperimentazioni di una nuova tecnica, denominata “Optidrops”, che intreccia l’uso della maiolica allo scomponimento delle immagini ottenuto mediante processi informatici e digitali.

Insegnante di TANGO ARGENTINO insieme a Paola Conventi, presso Nola (NA), Mugnano di Napoli. Per info www.caravantango.com

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
Utente disattivato - 09/02/2010 - 08:44:29
Ciao Leonardo come stai?
è molto tempo che non ci si vede...
Fulvio Martini - 30/12/2009 - 17:56:50
Ciao Leonardo un buon anno nuovo anche a te, sereno e ricco di arte e soddisfazioni.
E senza amici degli amici, speriamo........
:-)
Fulvio
Maria Bonaria Argiolas - 29/08/2009 - 11:43:47
complimenti per le tue opere sono semplicemente FAVOLOSE!!!!!!!!!!
Salvatore Orza - 29/05/2008 - 01:36:24
complimenti, veramente dei bei lavori
Tutti i commenti (171)
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved