Login
pagina 1 di 6

"prove di vernice per un quadro dipinto ad olio e acrilico"

Tecniche per l'arte - Aperto da: Claudia - 30.08.2012 13:12
post visto 19017 volte
#242736 30.08.2012 13:12
Avrei bisogno di un consiglio da parte degli esperti dei vari materiali :)! Ho finito di dipingere un quadro ad olio e acrilico. L'acrilico l'ho usato come base su cui poi ho dipinto ad olio. Tuttavia ci sono delle parti che non sono state ricoperte dall'olio. Sono passate più di due settimane dall'ultima stesura e siccome devo mandarlo ad una mostra, volevo darci una mano di vernice da ritocco. Il problema è questo. Io solitamente come vernice finale per i quadri uso la Vibert della L&B, che si può usare sia per l'olio che per l'acrilico, come riportato sulla confezione. Poiché la composizione, sempre dall'etichetta, sembra la stessa della vernice da ritocco, sempre Vibert della L&B, solo con aggiunta di essenza di petrolio, mi chiedevo se non potevo passare sul dipinto una mano di vernice da ritocco. Ho fatto delle prove su una vecchia tela e ho visto che l'acrilico reagisce bene, sia data pura che diluita. Non so però nel tempo, ecco perchè volevo un consiglio da chi ne sa più di me. Ho fatto poi anche delle prove con il liquin, puro e diluito con essenza di petrolio, e ho visto che anche in quel caso l'acrilico non presenta problemi. Sarebbe quindi possibile in alternativa verniciare il dipinto con il liquin? Perchè qui da me le temperature sono ancora molto elevate e verniciando con questo caldo e con quest'umidità potrei avere problemi di appiccicosità residua.
Ringrazio già da ora per i consigli e l'aiuto :)!
Utente disattivato
#242737 30.08.2012 15:19
Sono passate più di due settimane dall'ultima stesura e siccome devo mandarlo ad una mostra, volevo darci una mano di vernice da ritocco. Il problema è questo. Io solitamente come vernice finale per i quadri uso la Vibert della L&B, che si può usare sia per l'olio che per l'acrilico, come riportato sulla confezione. Poiché la composizione, sempre dall'etichetta, sembra la stessa della vernice da ritocco, sempre Vibert della L&B, solo con aggiunta di essenza di petrolio, mi chiedevo se non potevo passare sul dipinto una mano di vernice da ritocco.
Si, puoi, senza alcun problema. Come hai potuto capire da sola la Vibert da ritocco non è che una Vibert finale più diluita, come è normale che sia con le vernici da ritocco e/o provvisorie.

Ho fatto delle prove su una vecchia tela e ho visto che l'acrilico reagisce bene, sia data pura che diluita. Non so però nel tempo, ecco perché volevo un consiglio da chi ne sa più di me.
L'acrilico è un materiale che regge meravigliosamente bene praticamente tutte le vernici. Vai tranquilla.

Ho fatto poi anche delle prove con il liquin, puro e diluito con essenza di petrolio, e ho visto che anche in quel caso l'acrilico non presenta problemi.

Il Liquin funziona molto bene come vernice. L'unico fatto è che non è reversibile; non è un gran problema secondo me, specialmente considerando che si tratta di una sostanza (il Liquin Original) ad ingiallimento prossimo allo zero, anche con il dipinto chiuso al buio.

Sarebbe quindi possibile in alternativa verniciare il dipinto con il liquin? Perché qui da me le temperature sono ancora molto elevate e verniciando con questo caldo e con quest'umidità potrei avere problemi di appiccicosità residua.
Io lo vernicerei con il Liquin, proprio per il problema che dici tu. L'umidità e la temperatura dell'aria sono ancora troppo elevate, e se hai una certa fretta non vedo altre alternative. E' anche vero che l'appiccicosità residua va via col tempo, ma secondo me un dipinto appiccicoso si presenta male. Inoltre devi considerare che la superficie appiccicosa può attirare una certa quantità di polvere, e quella non va via.
#242738 30.08.2012 15:56
Grazie infinite Mimmo!!!! Sei stato gentilissimo! Mi hai dato davvero una grande mano :). Vernicerò senz'altro con il liquin allora, anche perchè come dici giustamente tu c'è il problema della polvere e un quadro appiccicoso non fa una bella impressione. Solo un'ultima cosa. Ho letto su un altro 3d che alcuni hanno avuto problemi tagliando il liquin al 50% e consigliavano di diluirlo massimo al 25-30. Io sinceramente quando in passato l'ho usato come vernice provvisoria, non ho riscontrato tale problema, tuttavia non vorrei che magari per via del caldo potessero accadere degli inconvenienti. Tu cosa consigli? In ogni caso ancora grazie mille :)!!!
Utente disattivato
#242739 30.08.2012 18:28
Io sinceramente quando in passato l'ho usato come vernice provvisoria, non ho riscontrato tale problema, tuttavia non vorrei che magari per via del caldo potessero accadere degli inconvenienti. Tu cosa consigli?
Io non ho mai avuto problemi del genere; anzi, secondo me il liquin sfodera tutta la sua "classe" proprio con le temperature elevate.
#242740 31.08.2012 01:54
ancora grazie di tutto Mimmo!!hug
#256587 08.03.2014 20:30

Salve Mimmo, avrei una domanda da farti. Io uso il Liquin da circa un anno per la verniciatura finale. Mi sono accorto solo ora che anche nella confezione c'è scritto di non usarlo come vernice finale...pensi che potrebbero esserci conseguenze in futuro? grazie

Utente disattivato
#256588 08.03.2014 23:04

Ciao Salvatore.

Il motivo per cui il Liquin viene sconsigliato come vernice finale è la sua irreversibilità ed il fatto che non permette- se usato puro -  agli strati sottostanti di respirare e catturare l'ossigeno necessario alla corretta polimerizzazione del film pittorico.

Come sempre dipende dal proprio modo di dipingere: io lo uso, anche se non più assiduamente come un tempo, tagliato (50%+50%) con essenza di petrolio, per ottenere una sostanza verniciante che permette comunque al film pittorico di respirare. Ho dipinti di una ventina di anni fa', verniciati con Liquin Original diluito, che godono ottima salute: niente ingiallimenti, niente opacizzazione, niente problemi riconducibili al Liquin.

Te lo sconsiglierei se dipingi in strati materici, che impiegano moltissimo tempo per polimerizzare. Se dipingi in strati sottili, aspettando qualche mese prima della verniciatura, usando il Liquin diluito non avrai problemi.

 

#256589 08.03.2014 23:15

Le vernici finali sono removibili, per poter restaurare, pulire o intervenire sui quadri in futuro. Usando il liquin come finale ti neghi questa possibilità. Per il resto il liquin dato alla fine non altera nè ingiallisce i colori.A parte queste considerazioni, a me non piace l'effetto un pò plasticoso che il liquin genera usato come finale. Magari, come fa Mimmo, tagliandolo con il petrolio, questo effetto plasticoso viene evitato. Ti consiglio di valutare, se ti piaciono le moderne emulsioni, di provare la regal varnish della CTS:

http://www.ctseurope.com/depliants/%7B8D468FD7-2B20-41B8-831A-4F908EC2991E%7D_Pagine%20da%207.3%20vernici,%20olii,%20essenze-148-150.pdf

E' di elevata qualità, non costa molto, ed è usata dai restauratori in ambito professionale. Ho visto tempo fa un Raffaello trattato con questa vernice finale.

 

#256590 09.03.2014 11:56

Grazie Mimmo, per la tua cortesia e disponibilità. Per fortuna non ho dipinto in maniera materica e dico per fortuna, perchè alcuni lavori che dovevo consegnare, li ho verniciati senza aspettare nemmeno un mese. Adesso starò molto più attento e magari proverò ad usare la vernice che mi consiglia Gianartista, che tra l'altro ringrazio

.Buona domenica

Utente disattivato
#256591 09.03.2014 18:35

La vernice indicata da Gianartista (che ringrazio per la segnalazione) non la conosco, ma la trovo molto interessante perché si tratta di una resina alifatica. Approfondirò.

politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved