Login
pagina 2 di 11

"Luca Rossi - Whitehouse"

Arte Contemporanea - Aperto da: Domenico - 12.10.2009 21:14
post visto 9295 volte
#185972 13.10.2009 18:12
Eric sei il solito fantastorie, Duchamp ha fatto solo 5 ready-made (un attaccapanni, uno scolabottiglie, un orinatoio, una ruota di bicicletta e una pala) è poi si è fermato, senza farne dei multipli...
#185973 13.10.2009 18:17 (Modified: 13.10.2009 18:18 by Domenico)
Post di Luca Rossi 13/10/09

caro do,

fai pure il tuo sito di monitoraggio. luca rossi si frammenta e si affida a chiunque.La tua tensione è assolutamente sana. Mi stride un po' sentire parlare di multimedialità in senso tecnologico. La multimedialità è solo un mezzo. E il mezzo è il messaggio, ma se i contenuti spiazzano il mezzo è meglio. La mia azione è tecnologica ma molto "rudimentale" e ricade sempre nella realtà. Il virtuale è solo una base, un taccuino, una piattaforma di partenza. Ma i contenuti sono ancora centrali, ed è stimolante confrontarsi anche con le solite situazioni rituali dell'arte ,per poi superarle.


Ciao Luca,
grazie per il consenso, hai ragione sono mezzi, ma nuovi per cui possibili di dare spazio all’espressività, da quelli “vecchi” mi pare che oramai si giri e rigiri sulle medesime estetiche, ancor più giusto fare riferimenti sui contenuti, ma quali secondo te?
L’estetica?
il concetto?
La socialità?
La forma?



Ho deciso di monitorarti perché non riesco a seguire il filo logico dei tuoi interventi, che trovo interessanti ma in certe parti mi paiono confuse.
Diciamo che si tratta di un’analisi dei tuoi interventi e delle loro strutture.
L’idea di pubblicarla su equilibriarte è proprio quella di usare uno degli spazi del web che più mi è caro, soprattutto per questa sua genuinità. L’essere aperto e senza coinvolgimenti di filiazioni “contemporanee” un luogo dove si trovano artisti, più o meno significativi ma che sono reali, che agiscono in modo che va dal dilettantistico al professionale, e dove i gestori sono trasparenti e senza fini prettamente commerciali. Forse il forum più autentico e sincero. Che ne pensi?
Al fine di dare sviluppo in modo più formale t’inviterei a prendere in considerazione un’opera di un artista a te “caro” e analizzarla, osservandone i diversi aspetti, sia positivi sia negativi, cosa che in parte hai già fatto ma senza scendere in modo profondo, che ne pensi da chi si potrebbe iniziare?
#185976 13.10.2009 18:33

Le centinaia di tagli di Fontana, la decina di piasciatoi di Duchamp e l'ottantina di merde d'artista di Manzoni sono opere commerciali a tutti gli effetti (produzioni seriali)

Perchè invece tu le tue marylin le regali?lol
#185978 13.10.2009 18:36
Duchamp ha fatto solo 5 ready-made (un attaccapanni, uno scolabottiglie, un orinatoio, una ruota di bicicletta e una pala) è poi si è fermato, senza farne dei multipli...

Mi spiace, per Duchamp, sarebbe stato grandioso se l'avesse fatto.....invece ha fatto anche dei multipli, proprio qui a Milano se non ricordo male,e questo me lo fa stare un po' sulle balle, ha snaturato il senso del resdy made.....
Utente disabilitato
#185979 13.10.2009 18:41
Eric sei il solito fantastorie, Duchamp ha fatto solo 5 ready-made (un attaccapanni, uno scolabottiglie, un orinatoio, una ruota di bicicletta e una pala) è poi si è fermato, senza farne dei multipli...

fantastorie? Informati, ti prego, eviteresti figure barbine. Il pisciatoio di Duchamp è finito in una discarica dopo la mostra di New York, le sette o otto repliche visibile nei musei sono state realizzate a Milano nel 1964.
Utente disabilitato
#185980 13.10.2009 18:45
Perché invece tu le tue marylin le regali?

le mie Marilyn, in quanto vere opere d'arte, non hanno prezzo, si può dire dunque che le regalo smile2
Utente disabilitato
#186027 14.10.2009 09:45
Mi spiace, per Duchamp, sarebbe stato grandioso se l'avesse fatto....

Curioso, condanni Duchamp ma giustifichi gli ottanta stronzetti di Manzoni...
#186030 14.10.2009 10:03 (Modified: 14.10.2009 10:03 by Fulvio)
le mie Marilyn, in quanto vere opere d'arte, non hanno prezzo, si può dire dunque che le regalo

Ogni tanto su qulcosa la pensiamo allo stesso modo.
Pure i miei zombi,in quanto vere opere d'arte, non hanno prezzo, lo lascio fare ai miei collezionisti e talvolta, li regalo davverosmile2
#186033 14.10.2009 10:15
Curioso, condanni Duchamp ma giustifichi gli ottanta stronzetti di Manzoni...

Ma vedi non condanno Duchamp per la geniale idea del ready made ( che avrebbe dovuto finire li, e non continuare fino ad oggi con epigoni-furbetti di nessun valore artistico),
ma per averlo replicato per puri fino alimentari. Questo lo condanno perchè ha snaturato il senso del primo,originario gesto.
Per Manzoni è diverso, le sue famose merde in scatola, nacquero come progetto di multiplo, il prezzo di vendita di ogni singola scatola era fatto in base al prezzo per grammo dell'oro
il discorso era merda=oro, se vogliamo una presa per il culo dell'"arte" fatta 50 anni fa ma che conserva intatta la sua carica di verità ironica e feroce.(quanta merda soprattutto oggi è fatta passare per arte?)
Utente disabilitato
#186046 14.10.2009 11:00
Ma vedi non condanno Duchamp per la geniale idea del ready made

Il "ready made" non è una invenzione di Duchamp ma degli artisti "incohérents" apparsi a Parigi dal 1880. Duchamp è stato il primo ad avere presentato quella "arte" al pubblico americano. Dunque, secondo la stessa logica dell'arte moderna, non essendo il primo, le opere di Duchamp non sono arte.

Andate a verificare...

http://users.skynet.be/fernand.verhaegen/les_arts.htm

politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved