Login
opening sab 07 lug

End in Nations mostra migrante

07/07/2012 - 29/07/2012
stradale Baudenasca n.118 - 10064 Pinerolo (To) Mostra migrante End in nation alla sua sesta tappa un viaggio verso l’arte A cura di: Studio Dieci e Lorella Giudici Organizzazione Elena Privitera e Marco Filippa 7 Luglio 2012 ore 18,30> 29 luglio 2012 Artisti: Ennio Bertrand, Orietta Brombin, Adriano Campisi, Carla Crosio, Fanni Dada, Roberta Fanti, Eliana Frontini,Silvia Fubini, Gio Gagliano, Fiorenzo Rosso, Roberto Gianinetti, Robert Gligorov, Margherita Labbe, Diego Pasqualin, Claudio Rotta Loria, Ornella Rovera, Valter Luca Signorile, Tea Taramino En Plein Air propone : Caterina Bruno, Marco Casolino, Charles Jean Paul, Martha Nieuwenhuijs, Marina Buratti, Elisa Cella, Pietro Mancini, Cati Briganti, Margherita Levo Rosenberg, Federico Galetto, Tere Grindatto, Giancarlo Giordano + prima tappa del progetto Le Voyage de Charles Jean Paul [about] End in Nation Attraversando “End in Nation” non ci ritroviamo in un territorio dai connotati precisi bensì in un luogo dove il vaso della creazione rivela e nasconde il proprio flusso centripeto, dispiegando attraverso una eco incurante di salvezza e forma, il proprio sguardo. Ed è così che questa geografia indefinita, priva di barriere e valichi, si lascia tentare, indugiando in antitesi di equilibri installativi, concedendosi a una “base” di artisti la cui struttura di partenza riunita si ibriderà durante il viaggio in nuove formazioni, riconducendo in progres, ad ogni “scalo” altri partecipanti “in creazione” . Arrivi / Partenze / Ritorni. L’avvicendarsi di architetture installative dove l’agire artistico si muove in rapide e imprecise armonie, conduce il visitatore in avamposti fisici e mentali dove l’appartenenza alla bellezza è utopia, mentre la meraviglia caotica è genesi di infinite patrie. La volontà di “End in Nation” si rivela attraverso sé stessa, sottoponendo allo sguardo la parte più intima del processo creativo, disvelando ciò che rimane della sua memoria.La fisicità delle opere proposte è quasi occultata, riconsegnata mentalmente alla stessa energia che le ha generate . Dall’incompiutezza di questa zona fatta ad arte il linguaggio estetico dell’opera esce tremolante, sospeso, dematerializzato e frantumato in splendida rovina. Per contro, è la visione tecnologica che ricuce, ricostruisce in immagine ciò che l’opera è stata….End in Nation, terra priva di dogmi, il cui affacciarsi non necessita approvazione o comprensione se non nella partecipazione al processo che dà diritto a ogni elemento di far parte del tutto, nel perenne flusso di distruzione e rinascita. Luogo dove tutto è ancora in mutazione e dove le metamorfosi sospese tra mondi non altrimenti invasi possano mescere linguaggi significanti oltrepassando con la percezione l’artificio della sopravvivenza dell’opera fisica. Lorella Giudici
Spazio espositivo: En Plein Air Artecontemporanea Città: Torino Indirizzo: Stradale Baudenasca Sito web: www.epa.it Email: epa@epa.it

Partecipano all'evento

Seguono l'evento


commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved