Login
opening mar 05 giu

O si è un’opera d’arte, o la si indossa – O. Wilde

05/06/2012 - 15/07/2012
MOSTRA: O si è un’opera d’arte, o la si indossa – O. Wilde DESCRIZIONE: Mostra collettiva: Teresa Cinque, Antonella Concato, Veronica Organo, Arianna Piazza, Cristina Treppo, Barbara Uderzo, Dania Zanotto A CURA DI Maria Yvonne Pugliese PERIODO: 5 giugno/ 15 luglio SEDE: YvonneArtecontemporanea|Contrada Porti, 21 – 36100 Vicenza|Tel. 393 9060790 | email: info@yvonneartecontemporanea.com | www.yvonneartecontemporanea.com ORARI GALLERIA: Martedì – Sabato 15.30 – 19.30 EVENTI CORRELATI: Ogni venerdì dalle 18 Happy hour con l’artista: venerdì 15 con Arianna Piazza, venerdì 22 con Veronica Organo, venerdì 29 con Barbara Uderzo, venerdì 13 luglio con Antonella Concato. PARTY: Sabato 7 luglio ore 21.00, nella FESTA/EVENTO il sapore di alcuni pezzi verrà interpretato attraverso uno spettacolo di bourlesque: la ballerina indosserà preziosi “giardini tableau” di fresca dolcezza femminile, collier di cioccolata che si scioglie sensualmente sulla pelle, collane di ghiaccio che trasformandosi in acqua liberano l’abito dalla sua funzione di copertura Gli artisti invitati: TERESA CINQUE presenta Garde-Robe, abiti raffigurati con pastelli su carta che ritornano nell’armadio. Abiti con delicate trame e giochi di fiori che non potremo mai, ma vorremmo, indossare. ANTONELLA CONCATO crea accessori fantastici con stoffe pregiate e pietre, veri e propri decori per il corpo. Segni contemporanei di fragilità che ognuno può adattare alla propria personalità. VERONICA ORGANO studia l’abito come costrizione, ricostruendo in stile glamour uno degli indumenti più angoscianti che siano mai stati inventati: la camicia di forza. Un oggetto di tortura si trasforma in uno strumento erotico. In mostra sarà possibile indossarla. ARIANNA PIAZZA ha creato per sé Prothesis. Corna bianche abitate da esseri che sembrano usciti dalle sue resine. L’accessorio come vera estensione del corpo, non come ornamento, è indossato dall’artista nuda. Indossare per essere, non per coprire. CRISTINA TREPPO presenta un lavoro che utilizza il nuovo materiale da lei sperimentato: il cemento. Questo materiale grezzo e pesante imprigiona e mostra l’impronta di leggere e femminili sottovesti ricche di pizzi. Una suggestione, una meraviglia. BARBARA UDERZO crea gioielli d’artista. Collane, bracciali, anelli, orecchini “per scoprire organicità e tattilità della materia, per valutarne il rapporto con il corpo, sconfinando nella body art e nell’arte pura.” (Stefania Portinari). Anelli Blob con mondi fantastici, catene rocciose, Rizomi, fino a gioielli da gustare in cioccolata e ghiaccio. DANIA ZANOTTO lavora da sempre con l’aura invisibile, ma percepibile, del vissuto dell’abito o del tessuto. La componente materiale diventa simulacro, la forma lo strumento di un processo conoscitivo. In mostra presenta abiti indossabili, H2O e Memory, spirituali, leggeri, impalpabili. Didascalia immagine: Arianna Piazza, PROTHESIS#1, stampa su forex 50x70cm - 2012
Spazio espositivo: yvonneartecontemporanea Città: Vicenza Indirizzo: contrà Porti, 21 Telefono: 3939060790 Sito web: www.yvonneartecontemporanea.com Email: info@yvonneartecontemporanea.com

Partecipano all'evento

Seguono l'evento


commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved