Login
opening mar 26 giu

Artisti sul Lario

26/06/2012 - 31/10/2012
L’inquietudine di essere Quattro artisti lariani uniti dalla passione per l’arte e da una forte carica di drammaticità, ma con una storia diversa quanto alla formazione. Alberto Bogani inserisce nella sua pittura la grande e lunga esperienza di affreschista, soprattutto di chiese. Le figure da lui dipinte sono caratterizzate da una incisiva realisticità di movenze. L’impianto compositivo si affida ad un disegno robustamente rilevato, di scultorea plasticità, che tuttavia negli oli di ridotta dimensione rifugge dal monumentale immobilismo rappresentativo, proprio degli affreschi devozionali, animando il complesso formale con scattanti gesti dei personaggi e soprattutto mediante intrecci di linee e di fluttuanti fasce colorate che ricordano la lezione boccioniana del primo futurismo. Aldo Scorza preferisce indirizzarsi a un’ipersensività di derivazione espressionista, caricando le sue tele di un denso e cangiante impasto cromatico, sul quale si profilano sottili sagome di figure, talora compiutamente delineate talaltra, con effetti stranianti, appena abbozzate, che ricordano il piglio ironico di certi disegni del Maccari di “Selvaggio”. Invece il gusto grafico di Enrica Frigerio, esplicitato da un esercizio professionale ormai divenuto una seconda natura, trova nelle prove di tecniche miste il gusto ulteriore della manipolazione della materia, che aggiunge friabile spessore e vibratili sensazioni tattili alle incisioni, qui semicancellate con funzione di supporto. Infine le pseudofotografie di Angelo Minardi, non più mere immagini fotografiche ma libere invenzioni visive scaturite da meditativi stati d’animo, danno senso e rafforzano il significato di una corale ricerca artistica così differenziata per temi e modi, ma con un clima di fondo che l’accomuna. E’ evidente che ognuno dei quattro autori respira, a modo suo, la nostra stessa ansia di vivere un periodo di transizione da un mondo di relative certezze ad un mondo diverso, dove tutto sta per cambiare. E dove tutto non è come sembrava. Alberto Longatti
Spazio espositivo: Banca Generali sede Città: Como Indirizzo: Piazza Volta , 56 Telefono: 031 241841 Email: como@pf.bancagenerali.it

Partecipano all'evento

Seguono l'evento


commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved